OSPEDALE
DI COMUNITÀ

Un ospedale dove il malato è collocato al vertice dell’attenzione di quanti in esso offrono la loro professionalità, la scienza acquisita e la vicinanza umana. È questo il progetto, che andiamo a realizzare al Laudato Sì’

L’Ospedale di Comunità (Progetto Genesaret) è una struttura di ricovero breve destinata a pazienti che necessitano di assistenza infermieristica continuativa o interventi sanitari a bassa intensità clinica.

Uno spazio dedicato alla degenza breve intermedia fra l’ospedale e il domicilio, funzionale alla ripresa clinica in un clima di accoglienza e famigliarità. Opera attraverso la presa in carico globale dei bisogni della persona assicurando ai pazienti continuità di assistenza tra ospedale e domicilio mediante piani di cura personalizzati.

Un luogo pensato per i pazienti dimessi dagli ospedali per acuti ma non ancora sufficientemente stabilizzati per affrontare la convalescenza presso la propria abitazione; per i pazienti che a domicilio non dispongono di una assistenza adeguata e per quelle situazioni nelle quali le famiglie necessitano di un tempo per adattare l’ambiente domestico alle esigenze di cura del paziente.

Saranno disponibili 30 posti letto.

I lavori si svolgeranno nel corso del 2022.

POLIAMBULATORI
SPECIALISTICI RAPHAËL

Poliambulatorio per prestazioni specialistiche, anche in convenzione con SSN, percorsi di prevenzione e palestra dedicata alla riabilitazione.
Attivo inoltre un punto prelievi.

Ambulatori Raphaël

All’interno del Laudato Si’ è presente uno dei tre poliambulatori specialistici gestiti dalla Cooperativa Raphaël.

Il Poliambulatorio beneficia di una rete di servizi che consente agli specialisti di essere parte attiva del piano d’intervento, in sinergia con i medici di base.

Vengono erogate prestazioni specialistiche sia in regime di accreditamento con il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) che in regime di solvenza: cardiologia, endocrinologia e diabetologia, pneumologia, oncologia, ginecologia, anestesia per terapia del dolore, dermatologia, medicina fisica e riabilitazione, chirurgia generale, endoscopia digestiva e gastroenterologia, diagnostica per immagini, senologia: mammografia, ecografie e screening mammografico.

All’interno della Cittadella della Salute è inoltre attivo un punto prelievi.

Gli altri ambulatori hanno sede a Calcinato e Clusane. Tutti hanno l’obiettivo di aiutare le persone sane a godere della salute e di accompagnare quelle malate al benessere.

Raphaël è una cooperativa sociale no profit orientata alla prevenzione e alla diagnosi precoce delle patologie, con particolare attenzione a quelle oncologiche e cardiovascolari.

MEDICINA
DI BASE

Il medico garantisce al paziente l’assistenza, la cura e soprattutto l’ascolto. Lo accompagna nella strada che migliora la salute e la qualità della vita

MEDICINA DI BASE

Da sempre il medico di famiglia rappresenta il primo riferimento di fiducia per i problemi di salute. Per questo un’area della Cittadella della Salute ospita gli ambulatori di medicina generale della Cooperativa Medicinsieme.

Qui i medici di medicina generale sono parte integrante della rete di servizi della struttura e contribuiscono a un proficuo confronto tra le diverse professionalità.

I pazienti godono quindi di cure “integrate” che rispondono sempre di più ai loro bisogni assistenziali e beneficiano in tal modo di una globale presa in carico.

La cooperativa Medicinsieme riunisce una quindicina di medici di medicina generale che assistono oltre20.000 pazienti del territorio di Desenzano.

L’erogazione del servizio in forma associata garantisce maggiore disponibilità di orario di accesso, prestazioni infermieristiche e servizio di segreteria. La collocazione di tutti gli studi in un unico blocco permette maggiori possibilità di confronto e scambio tra professionisti.

ADI E
UCPDOM

L’attenzione nei confronti degli altri deve portarci il più vicino possibile ai luoghi di vita delle persone, delle famiglie e delle comunità.

ADI UCPDOM

Con l’Unità di cure palliative domiciliari (UCP-Dom) Raphaël porta cure ed assistenza al domicilio dei pazienti affetti da patologie non più suscettibili di terapie attive. La medicina palliativa, infatti, si prefigge di curare anche quando non si può guarire.

L’équipe specializzata è composta da medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi e assistenti spirituali e, quindi, non si occupa solo dell’aspetto clinico, ma affianca malato e famiglia in tutti gli aspetti di questo delicato momento.
Lo scopo dell’assistenza domiciliare è quello di fornire al malato tutte le terapie che permettono di garantire la miglior qualità di vita possibile.

Con il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Raphaël eroga anche prestazioni infermieristiche e riabilitative domiciliari a persone non autosufficienti e/o in condizioni di fragilità, al fine di migliorarne la qualità della vita quotidiana. Sono inoltre contemplate le prestazioni riabilitative domiciliari volte al recupero o al mantenimento delle abilità funzionali.

MISSIONARIE FRANCESCANE
DEL VERBO INCARNATO

Con chi soffre dobbiamo sempre dar sfogo al nostro religioso e fraterno amore, cantando con l’anima e con le più pronte prestazioni, le cure, le preghiere, le attenzioni, i consigli, i sollievi, le carezze, le speranze, le gentilezze più animatrici, più affascinanti, più convincenti, più trasformanti.

Punto di ascolto e assistenza spirituale garantito dalla comunità religiosa residente.

Nella struttura del Laudato Si’ vive infatti una Comunità̀ religiosa composta da quattro suore della Congregazione delle Missionarie Francescane del Verbo Incarnato. Queste rispondono ai bisogni socio-assistenziali o spirituali sia dei pazienti e dei loro familiari che di chiunque ne abbia bisogno, anche su segnalazione dei servizi domiciliari.

Conducono il punto di ascolto della Cittadella della Salute e si occupano della formazione e del coordinamento dei volontari che prestano servizio di «accoglienza» presso la struttura e altre attività sul territorio.

Sin dal 1996 don Ferrari intrecciò uno stretto rapporto con la Congregazione, frutto del profondo legame spirituale che lo univa a Madre Giovanna, fondatrice della stessa. Da questo rapporto è scaturita la partecipazione alla costituzione della Fondazione LaudatoSì’.

DON PIERINO
FERRARI

Dio ha creato tutti gli esseri umani uguali nei diritti, nei doveri e nella dignità, e li ha chiamati a convivere come fratelli tra di loro.

Questa verità ha permeato l’esperienza poliedrica di don Pierino Ferrari sacerdote della diocesi di Brescia e fondatore di diverse realtà ecclesiali e sociali ancora oggi attive in Provincia. La sua vicenda umana e cristiana è stata capace di indagare i bisogni della realtà con uno sguardo profetico.

Dopo aver accompagnato alla morte per tumore un giovane padre di famiglia, don Pierino Ferrari confida ad alcuni amici il desiderio di impegnarsi nella lotta al cancro.

Il pensiero, coraggioso e utopico, è quello di costruire un ospedale per i malati di cancro. Intraprende così una campagna di sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione. Nel 1984 fonda la Cooperativa Raphaël che avvia il primo ambulatorio di prevenzione oncologica a Calcinato e che in pochi anni apre diversi altri ambulatori (Clusane d’Iseo, Castel Goffredo, Desenzano, Lograto e Lovere), anche se non tutti proseguiranno l’attività. Don Pierino non abbandona mai l’idea iniziale di una struttura dove si realizzi l’integrale presa in carico del paziente nel suo iter di cura. Il 19 giugno 2006 costituisce la Fondazione Laudato Sì’ Onlus, per dare concretezza al sogno. Muore nel 2011 senza poter inaugurare il suo ospedale. Il progetto non viene meno, ma si trasforma in risposta a nuovi bisogni, fino a configurarsi come l’attuale “Cittadella della Salute” che ora si arricchirà di un Ospedale di Comunità.

Fondazione Laudato Sì’ Onlus

Viale F. Agello, 1
Rivoltella – Desenzano del Garda (BS)
030 996 96 62
info@fondazionelaudatosi.it

C.F. e P.IVA 02784660983
laudatosi@legalmail.it


Privacy

Come raggiungerci
In auto - in autobus - in treno